FATHERSNAKE ON THE ROAD

Blog di corsa, ma non solo, di un runner per metà rocker e per metà podista.

giovedì 2 settembre 2010

Pb a sorpresa nella gara che stavo per non correre (6° Camminata per le vie di Sandigliano)


Garetta non competitiva di 5 chilometri a Sandigliano? Perché no? Mezz’oretta da casa mia, giornata di riposo, bella giornata..
Ad un certo punto il navigatore mi fa deviare a sinistra. Vorrebbe farmi passare ATTRAVERSO una sbarra di ferro che sbarra l’accesso ad una strada privata, sterrata.  Al diavolo, e dire che l’ho programmato perché gli sterrati li eviti. Di tornare indietro non ne ho voglia, così proseguo dritto, imboccando un altro sterrato, in buone condizioni. Penso che dopo poche centinaia di metri mi riporti all’asfalto, ma penso male. Passano i chilometri ed i minuti e sono sempre in mezzo ad un bosco e la strada, ad ogni curva, mi mostra altro bosco ed altro sterrato. Mi incaponisco e proseguo imperterrito: a questo punto, a costo di finire tutta la benzina, devo vedere la fine. Scoprirò di essere finito nella riserva naturale della Bessa , percorsa interamente per 11 chilometri, da Mongrando a Cerrione.
Per fortuna c’è ancora un buon margine di tempo: sono le 19 e la gara è tra mezz’ora.
Arrivo  a Sandigliano e scruto attentamente i “segni” che mi fanno pensare all’imminenza di una corsa podistica: addetti con bandierine, runners che corricchiano, e nella migliore delle ipotesi volantini e indicazioni del  luogo del ritrovo ( di cui non mi ero annotato la via, contando sul fatto che il paese non è Rio de Janeiro). Nulla. Neppure un padiglione delle feste. Comincio a pensare di aver sbagliato giorno. Sono ormai le 19.20
Al diavolo, torno a casa. E, sapete, spesso proprio nel momento in cui ci arrendiamo e smettiamo di lottare il destino  si fa sentire e ci prende per mano. Imbocco un incrocio per tornare a casa e lo scopro bloccato da una transenna ed un vigile. Transenna+vigile=gara podistica? Chiedo al vigile che mi conferma. Chiedo del ritrovo: “Duecentocinquanta metri, sulla sinistra” .
Con la tentazione di sgommare e di bruciare il rosso al semaforo (ma proprio sotto gli occhi del vigile non mi sembrava il caso) mi dirigo verso il posto. Ed ecco lì il gonfiabile, ed una marea di persone. Il paese era semi deserto perché erano tutti lì. Abbandono l’auto e cerco il tavolo delle iscrizioni. Mi accoglie una coda che sembra di essere a Gardaland. Cerco mia madre con lo sguardo ma non la trovo più. Dopo cinque minuti di coda  (di certo non partiranno proprio ora, vero? ) la vedo davanti al tavolo delle iscrizioni, una ventina di posizioni più avanti, che discute e tira fuori dei soldi. Poi torna con il cartellino. Mi ha iscritto lei.  Anche a  questo servono le mamme, a volte. Un gruppo di keniani, già iscritti, mi vede. Li vedo stracciare il cartellino ed andarsene con aria mortificata: sanno che non ci può essere competizione (questa è una bufala pazzesca, ma a scriverla fa ”colore”).
Mi rimane qualche minuto di riscaldamento, e poi, in maniera spartana, si parte verso i campi. La moto che deve precedere i corridori non parte ed i corridori precederanno la moto costretta a fare slalom per recuperare,  per un chilometro circa. In cinque chilometri non succede molto. Succede però che mi sento bene e che il fresco mi giova. Tengo da subito un buon ritmo e lo mantengo fino alla fine. Arriverò 40 esimo, ma soprattutto realizzando un pb di 4.16. Mai così veloce sui 5 km. Non c’è stata una progressione pura, come pianificato ma una buona andatura che lo sterrato non ha intaccato più di tanto.
Un pb inaspettato in una corsa che ho rischiato di non correre.

Foto gara  da "Biellaedintorni.it"

19 commenti:

Anonimo ha detto...

Grandissimo... soprattutto per aver sbaragliato i keniani!!!
Enfia

Luca "Ginko" ha detto...

Quella dei Keniani l'ho letta due volte alla prima lettura non l'avevo capita :-)

Ma non ho capito il tempo finale che hai fatto.. PB sui 5.000 a quanto? 4.16 di media al km hai fatto quindi 21.20?

Stefano ha detto...

grandissimo e grandissima anche la mamma!

Lucky73 ha detto...

sono i PB più belli, ma la tua mamma d'assalto è troppo uno spasso! Grandissima!

Ai Keniani potevi almeno concedere una foto con te, no? :-))))

teo ha detto...

tu sei stato bravo...ma questo pb è merito anche della tua mamma!!!
:-)

fathersnake ha detto...

Enfia@
Beh...con un pò di immaginazione si può tutto, in fondo
@Ginko
Il fedele Garmin dice (e spero sia più affidabile del navigatore) 5,05 km in 21:35 minuti.
@Stefano
Grazie!
E meno male che mia mamma non corre. Temo mi batterebbe.
@Lucky
Purtroppo se ne sono andati subito su un autobus targato kenia(ovviamente).
@Teo,
Grazie. Hai pienamente ragione. Il fatto è che mia madre è molto più sveglia di me. Forse anche più svelta.

theyogi ha detto...

ma dai?! ci avevo creduto ai keniani delusi, per me sono stati loro a nasconderti le segnalazioni.....

Anonimo ha detto...

Non bisogna mai arrendersi per così poco, solo perchè non trovi la strada...BASTA CHIEDERE!
La determinazione aiuta tantissimo!
Comunque sei un GRANDE, e non parlo solo della capacità atletica..
Un bacio.
Lia

Luca "Ginko" ha detto...

Allora quadra tutto! Bel tempo davvero, ci sfido che i keniani sono andati via con la coda tra le gambe. Per curiosità che personale hai sui 10km?

fathersnake ha detto...

@Lia
Un bacio per te. Poi ti ringrazio in privato :-)

@Ginko
Un 4.19 che resiste da maggio...

stoppre ha detto...

ah, allora sei proprio un grande..e pure senza cotone !! ah ah ah
complimenti per il pb, probabilmente l'avresti fatto anche su un 10 mila metri.
però scusa, dalla prima foto sembra che la corsa sia all'interno di una discarica... :-))

fathersnake ha detto...

@Stoppre
Lo considero infatti solo un "mezzo" pb.
E' vero! Per fortuna solo per i primi cento metri, poi il paesaggio è cambiato.

franchino ha detto...

I keniani ti avevano hackerato il navigatore, ma loro subdola manovra non è servita a nulla. complimenti per il PB!

fathersnake ha detto...

@Franck
ah ah...grazie!
I keniani sono capaci di tutto. A questo punto tempo per la mia incolumità fisica.Dalla prossima gara sarà costretto alla scorta, vorranno sicuramente vendicarsi.

nino ha detto...

meno male che ci sono le mamme.

fathersnake ha detto...

@Nino
La mia è la mente; io sono le gambe.

arirun ha detto...

Nelle foto anche il fondo della gara non pare dei migliori quindi nelle gambe secondo me aleggiano altre sorprese(quando il mio navigatore propone la strada più breve cambio subito itinerario perchè ho avuto i tuoi stessi problemi)

fathersnake ha detto...

Speriamo :-)
la strada verso i 4' è ancora lunga..

Anonimo ha detto...

:-) bravo davvero !!!
Le condizioni ambientali miglioreranno ancora e non ti resta che volare :-D.
Una volta, solo una volta prova a correre un progressivo in gara. Inizia non più veloce della media del tuo personale e nell'ultimo quinto di gara spara tutto quello che hai.
Complimenti per la logistica di mamma e ci sentiamo presto
pat