FATHERSNAKE ON THE ROAD

Blog di corsa, ma non solo, di un runner per metà rocker e per metà podista.

lunedì 13 settembre 2010

The rise and fall of Fathersnake (The R.U.N. by Powerade-Vigevano)

Giornata memorabile ieri, almeno fino alle 14.00
La partenza
Partecipo, a Vigevano, alla settima tappa del circuito di running più importante d’Italia: "The run" organizzato da RCS Sport – La Gazzetta dello Sport.
Ero già lì dal giorno prima, con soggiorno gentilmente offerto dalla mamma, che aveva da poco vinto 500 euro al Gratta e Vinci (in passato ha vinto pure di più) e si è dimostrata magnanima, pagando a me e morosa pure la cena di sabato.
C'erano tutti i presupposti per una bella gara. Intanto, una splendida location (vedi foto), con la rinascimentale piazza ducale, che ospitava il villaggio podistico, bardata a festa.
Gran cornice di pubblico, giornata di sole, ricchi premi e cotillons, ottima forma personale. Partecipano alla gara anche i protagonisti del reality "Siete pronti a vivere di corsa?" (ambientato nel mondo del podismo) che viene trasmesso su internet. Hanno uno stand dedicato ed alla partenza saranno schierati tutti davanti.
Si parte mentre gli autoparlanti risuonano ancora del "Al mio segnale, scatenate l'inferno" di gladiatoriana memoria.
Il circuito è più tecnico ed impegnativo di quanto ritenessi: tre giri da 3200 metri ciascuno, con tratti, pur brevi, in leggero falsopiano, di ciottolato, di sterrato (500 mt circa nel cortile del castello) ed un suggestivo passaggio nel cortile del Castello Sforzesco e nella  quattrocentesca Strada Coperta: lì ciottoli sono ricoperti da una specie di tappeto bianco che attutisce l'impatto delle scarpe con il terreno; hanno proprio pensato a tutto!
Niente di meglio di un bel risveglio muscolare stile "Villaggio vacanze" prima di una gara

Viaggio da subito a medie confortanti: il mio garmin mostra un bel 4.15 quasi costante che mi gratifica. Ed infatti lo guardo spesso :-)
La mia velocità non scende mai al di sotto dei 4.23 al minuto.
Ultimo giro: cerco di  accellerare e ce la faccio con quel che mi rimane. Ultimi 2 chilometri a 4.03 ed arrivo!
Passo medio di 4.12! Per un totale di 10 km? Ma la gara era di 9600 metri..
Pb battuto quindi? No, tutto sbagliato, tutto da rifare. Le rilevazioni del chip dicono tutt'altro; dicono che la mia media è stata di 4.26 al minuto. Ancora adesso sono qui che mi arrovello: com'è possibile, visto che il Garmin mi ha mostrato un passo medio mai al di sopra dei 4.23 al minuto? E dire che ci avevo gli occhi quasi costantemente incollati sopra. Ho anche scomposto l'intero percorso rilevato sul programma "Sport tracks" in frazioni di 500 mt, 1 chilometro, 2 chilometri e quel 4.26 non è mai uscito in nessuna parte del percorso. E le mie stesse sensazioni dicevano che ero più veloce di 4.26
Piazza Ducale con ceffo inquietante.
Ma un chip è un chip, quindi accetto il verdetto con il beneficio del dubbio.
Ma non è finita qui.
Tornato a casa mi riposo 10 minuti dopo pranzo e mi risveglio con la schiena bloccata. Ora sono in prossima partenza per Torino, onde affidarmi alle cura di un fisioterapista che già un mese fa aveva operato il miracolo.

P.s un COMPLIMENTI sentito ad Oliver per il suo risultato. Non lo anticipo perchè lo riporterà sicuramente in un suo post. Peccato non averlo incontrato!

14 commenti:

... E io corro! ha detto...

Semplice svelare l'arcano se il satellitare rileva 400 mt in più percorsi la media scende.
Probabilmente hai sbagliato un po le traiettorie , al massimo il GAP tracsarellitare e distanza reale dovrebbe essere di un centinaio di metri . Hai fatto un'ottima gara cmq!!!

Patty ha detto...

bella la Piazza di Vigevano.....ho corso 2 volte la 1/2 che ha un fantastico percorso....
Guarda che capita che girando su percorsi uguali sbagli il GPS.

franchino ha detto...

La maratonina di Vigevano si corre per i primi chilometri proprio sul circuito che avete affrontato voi. Non è che il garmin sia andato in difficoltà tra le strette viuzze? Oppure su ST prova a selezionare "Dati immessi manualmente" dal sommario e vedere cosa ti rileva.

Luca "Ginko" ha detto...

Per prima cosa hai fatto un ottima gara. Sulle differenze dei tempi il Garmin in città fa di questi scherzi poi su percorsi con giri uguali ancora di più. Tieni presente che il percorso delle gare viene misurato con il tracciato ideale, se qualche curva la si "taglia" lo scarto c'è e si moltiplica per 3 (i giri percorsi). Ecco il perchè della differenza. Comunque bella gara su un bellissimo percorso, è quello che conta!

fathersnake ha detto...

@Guido
Grazie Guido, ma mi sento un pò come un bambino cui prima fanno un regalo e poi glielo sottraggono "scusa, ci siamo sbagliati"
@Patty
Bello tutto il percorso,
Dopo tante "tapasciate" campagnole a correre in gare così ci si sente un pò come in un luna park :-)
@Frank
Se imposto la distanza reale (9600 mt) ed il real time (42.23) mi viene fuori un passo di 4.25
Probabilmente è quello corretto.Forse il passaggio sotto la strada coperta ha mandato il garmin fuoi giri. O forse i miei acerrimi nemici..i keniani..con un ingegnoso controllo a distanza..
@Luca
In fondo mi sono divertito. Ma ora per non perdere la faccia dovrò dimostrare dalla prossima gara di poter realizzare i tempi dichiarati all'inizio :-)

arirun ha detto...

I kilometraggi nei centri storici col garmin risultano misteriosi come la comparsa della madonna di Fatima!!Già vari podisti si sono appellati a trasmissioni come Voyager e Ulisse ma la scienza brancola nel buio..

fathersnake ha detto...

@Ari
Mi spiace solo che a Borgofranco,il mio paese, si siano dovuti rimandare a data da destinarsi i festeggiamenti in onore del mio pb..

La Polisportiva ha detto...

bravissimo! conta il 4.12 senti me..
Te lo omologo!
Peccato la schiena..

stoppre ha detto...

la prossima volta parti con un gomitolo di lana che scioglierai km per km, alla fine lo misuri e cosi sarai sicuro della distanza, no ? poi vedi il crono e la media è fatta !! ...esperienza

fathersnake ha detto...

@La Polisportiva
ah grazie per la fiducia!
Alla schiena farà presto una nuova risonanza, tanto per vedere com'è la situazione.
@Stoppre
Ma dici che non intralcio la gara? Pensavo a delle briciole di pane da far cadere metro dopo metro invece.

Oliver ha detto...

Quando hai visto i risultati del chip dovevi prendere il Garmin e gettarlo a terra! E poi calpestarlo furioso!! Non era una gara facile e mi pare ti sia divertito, per cui ottimo, per il pb ci vuole una gara piatta, o quasi

nino ha detto...

deve essere molto suggestivo correre in quella piazza.

Hal78 ha detto...

Prova a chiedere a qualcuno che conosci che ha usato il garmin in gara quanto ha misurato. Se segna come il tuo ed in più la traccia riportata in mappa rispecchia l'andamento del percorso senza 'salti' o grosse discrepanze io sarei propenso a dar ragione al garmin piuttosto che alla misurazione.
Ps comunque bravo, in entrambe le ipotesi.E se non ne vieni a capo ricordati che 'in medio stat virtus' e tieniti la media dei 'due' tempi.

Alberto/Orazio

fathersnake ha detto...

@Oliver
In effetti mi aspettavo una gara più "liscia", ma anche così è stato divertente.
@Nino
Non solo nella piazza, in mezzo ad un sacco di gente, ma anche in tanti altri passaggi del percorso, veramente suggestivi
@Hal78
Grazie,
Mi hai dato un ottimo suggerimento, a proposito della media fra i due. Mi metto subito a calcolare :-)