FATHERSNAKE ON THE ROAD

Blog di corsa, ma non solo, di un runner per metà rocker e per metà podista.

mercoledì 26 ottobre 2011

Like a rolling Father

Si punta alla Royal Half Marathon di Torino, dell'11 dicembre. Dopo una preparazione estiva frammentaria e lacunosa, fatta di troppe gare per poter seriamente puntare a qualcosa di interessante, con l'avvento del fresco e di una ritrovata vitalità (e di parecchi secondi in più al km) ho deciso di volgere lo sguardo un pò più in là e presentarmi al cospetto di una mezza, la gara che più amo, con un curricuulum fatto di allenamenti finalmente rispettati.
Sono ripartito dunque dall'inizio, ad allenarmi su distanze minori, resistendo alla tentazione di partecipare alle mezze  che vengono corse a breve distanza, concentrandomi, semmai sulle rimanenti tre gare del campionato canavesano, che mi vede, grazie sopratutto alla quantità delle gare disputate, più che alla qualità delle stesse, al 12 esimo posto degli M45
Magari porto a casa un pelouche.
Foto da www.biellaedintorni.it"
Domenica ho partecipato al 38° GIRO delle CASCINE di Gaglianico.
Per la prima volta, ho piegato l'andamento delle gara all'esigenza della preparazione. Volevo realizzare un progressivo con i fiocchi, partendo a 4:40 al km per arrivare, al termine dei 9 km, a 4' netti, ma in una gara così corta partire a 4:40 vuole dire imballarsi e così, dopo due km in cui finivo per essere superato da buona parte dei partecipanti non ce l'ho più fatta ed ho mollato le briglie accelerando più di quanto dovessi. Il percorso poi non era perfettamente pianeggiante e comprendendeva almeno due km di sterrato: l'idea di un perfetto progressivo non avrebbe comunque funzionato.
Terminavo la gara cercando di recuperare il gap iniziale e la finivo con una media di  4.22'' al km
Il ricordo più bello? L'aver aiutato a fine gara un atleta diversamente abile (aveva partecipato alla gara con la sua handbike) a superare con la carrozzella un cordolo di 5 cm. Mi sono veramente sentito UTILE.
Vi saluto con un video che saluta l'avvento di un periodo di concerti intenso, con quattro live in programma da qui alla metà di novembre. Due con i Rockin' Fellas, ed altri due con gli Unbreakable, il gruppo cover Scorpions di cui ormai faccio parte.
Buone corse e buon tutto.
Father

14 commenti:

corradito ha detto...

Ciao Father,
anche io se faccio una gara vado, non riesco a partecipare sotto forma di allenamento.

Giuseppe ha detto...

Nuovi stimoli non possono fare altro che bene e quindi buone corse più veloci.
Complimenti per la passione musicale, purtroppo, da quando il tempo da dedicare alle corse è aumentato, ho dovuto mettere da parte il drumming, ma il desiderio, la passione non passano mai.

teo ha detto...

Oh ciao Father, ci mancavi:-)
Penso sia molto difficile fare un allenamento-gare, soprattutto per noi:-) dove suoni con la tua band?

arirun ha detto...

Ma se ai master 45 danno dei peluche
ai MM35 COSA danno dei "biberon" ;)vai e slega le gambe come in un assolo di basso...

web runner ha detto...

Secondo me va benissimo fare una gara come allenamento, trovi sempre qualcuno che va al ritmo da te voluto.

fathersnake ha detto...

@Corradito
Ciao,
Sì,non è facile, specialmente quando sei costretto a fare tutt'altro al posto di quello che ti sentiresti di fare in quel momento.
@Giuseppe
Io ho trovato un buon compromesso e rieco a fare entrambe le cose senza rubere tempo nè all'una nè all'altra attività.Il fastidio più grosso sono le corse la mattina dopo i concerti!
@Teo
Ciao! Per ora ci muoviamo in zona, ma abbiamo in programma di spostarci anche nel milanese e novarese, quindi stai in campana! :-)
@Ari
Se potessi scegliere preferirei una muta di corde da basso, già che le devo cambiare!
@Web
Sai che è un escamotage che non avevo preso in considerazione? Hai ragione da vendere, anche se nel caso di progressivi dovrei scegliermi più "lepri" a seconda della velocità del momento.

Tosto ha detto...

si le gare ti danno uno stimolo che magari in allenamento non trovi.
siete forti bravi!!

fathersnake ha detto...

@Tosto
Se devo scegliere tra una gara ed un allenamento scelgo la prima, ma non è sempre la scelta giusta, ahimè..
Grazie!

Oliver ha detto...

A volte non è facile trovare tempo per tutto, come per me ora, ma se riesci a coltivare le tue passioni è come farsi iniezioni di vita per endovena!

fathersnake ha detto...

@Oliver
Ho la fortuna di poterlo fare; questo perchè ho la fortuna di avere chi mi supporta (e sopporta!)

Luca "Ginko" ha detto...

Ho fatto 5 mesi di preparazione alla maratona senza praticamente gareggiare. Potevo fare delle mezze di test ma ho preferito le non agonistiche. Non ce l'avrei fatta a non tirare :-)
Buoni concerti.

fathersnake ha detto...

@Luca
Arduo resistere alla tentazione di non gareggiare...mentre stai gareggiando!
Grazie!

insweep ha detto...

Le gare devono essere affrontate con il giusto rispetto e soprattutto poche ma buone (ovvero mirate). Se l'obiettivo e la mezza devi arrivarci affamato e aspettala al varco!

fathersnake ha detto...

Parole sante :-)
L'ho sempre trovato difficile.
Tra una gara ed un allenamento ho sempre preferito la prima.