FATHERSNAKE ON THE ROAD

Blog di corsa, ma non solo, di un runner per metà rocker e per metà podista.

mercoledì 18 aprile 2012

Vivicitto pure io.


Di ritorno nelle prime ore della mattinata (o nelle ultime della nottata prima, fate voi) da un concerto ad Asti la levataccia per partecipare all'edizione torinese di VIVICITTA' questa volta è meno levataccia del solito, poiché la partenza sarà data alle 10.30, dandomi almeno il tempo di realizzare chi sia e cosa stia facendo lì dove sono.
Mi accompagna Lia.
Indosso una leggera tela cerata di un giallo canarino al limite della fosforescenza che mi fa distinguere a colpo sicuro tra i 757 partenti, insieme con un cappellino bianco dalla consistenza di un uovo alla coque.
Piove leggermente, come nell’edizione di due anni fa.
Al tavolo delle iscrizioni scopro con meraviglia, nell’ordine,  che:
1) la tessera UISP scade ogni anno
2) la mia tessera UISP è scaduta
Prontamente estraggo la tessera fidal Happy Runner, sentendomi come un truffatore che estragga dal portafogli una serie di carte di credito rubate, fino a che non trova quella da cui poter spillare soldi.
Non mi è accettata perché manca una fantomatica “striscia” su di essa.
Mi è suggerito allora di iscrivermi alla non agonistica di 3 km, proseguendo per tutti i dodici dell’agonistica, con il risultato che non comparirò in classifica; differenza di scarso rilievo con i tempi che in questo periodo sto realizzando.
Parto rilassato (perché, in effetti, sono rilassato) e i primi km passano tranquilli tra una pozzanghera e l’altra. Corro bene fluido, e senza troppo penare. Al primo passaggio sotto il gonfiabile, dopo un primo giro corto, scorgo Lia tra la folla e la raggiungo per scoccarle un bacio, rischiando la testata.
Verso metà gara decido di gettare finalmente un’occhiata al garmin e con disappunto scopro di aver tenuto fin lì un passo medio di 4’34. Fosse una mezza, potrebbe anche andare, ma per una gara di 12 km è un po’ poco. Pizzico di delusione, ma faccio buon viso a cattivo gioco proponendomi di limare qualcosa nel finale, cosa che però non mi riuscirà.
Più o meno lo stesso tempo medio dello scorso anno (considerato in un post come una vera e propria debacle podistica) ma con sensazioni diverse: in quell’occasione ero arrivato stremato e al limite,complice anche il caldo, mentre quest’anno ho realizzato un progressivo quasi perfetto, con una certa dose di energia ancora a disposizione. Da quella gara ne ero uscito pessimista, da questa ottimista.
Termino intorno alla 340esima posizione.
Lungo su WII in previsione della mezza di Topolinia.
In questi ultimi giorni sembra che le gambe, ma forse soprattutto la testa, si stiano risvegliando dal torpore. Vedremo che ne uscirà.
Un saluto.

15 commenti:

corradito ha detto...

Non dormendo non è facile essere in forma ,ma eravamo tanti così??

Pimpe ha detto...

se quest'anno da stanco vai cosi' i presupposti per fare una buona stagione ci sono ??
che gioco e' dalla wii che magari mi " alleno " pure io... ??
:-))

Pietro Diliberto ha detto...

@Pimpe il gioco è WiiFit / WiiFit Plus 2.
E poi @corradito ha ragione cosa ti cali per essere in piena forma dormendo così poco ?

fathersnake ha detto...

fathersnake ha detto...
@Corrado
Sai,non penso che il dormire poco (mi) condizioni più di tanto, almeno fisicamente. Più che altro arrivo alla gare un pò meno focalizzato dello scorso anno, ma non è detto che questo sia un male,sopratutto per le gare lunghe, che mi danno il tempo di riprendermi :-)
@Pietro
Il gioco si chiama in realtà WiiFit Pimpe Plus ".E' molto allenante. Solo non selezionare il livello "Pimpe" chè è troppo
difficile.
Non sono in piena forma, infatti corro per raggiungerla :)
@Pimpe
Conto in una stagione in crescendo. E poi ci sono sempre le serali, lì posso arrivare sveglio.

Avantindrè ha detto...

...e pensa che io ero arrivato assai più indietro e nemmeno mi hanno classificato....
Cmq è andata bene così.....anche se Lia mi guarda palesemente di storto...un giorno o l'altro mi eleggerà a simbolo della corsa e, come tale, mi sparerà un colpo :-)))))))

fathersnake ha detto...

@Avantindrè
L'atteggiamento di Lia verso la corsa è cambiato, tanto che a volte mi accompagna in bici anche negli allenamenti. Un giorno,durante una gita,ha visto una salita ed ha osservato "chissà come sarebbe una gara qui". A momenti uscivo di strada dallo stupore.

Anonimo ha detto...

Per Avantindre':
lo "perdono" perchè so che scherza!!!! Non lo guardo affatto di storto, anzi mi è (quasi) sempre stato simpatico....
Per "fathersnake": è il tuo atteggiamento verso la corsa che è cambiato, il mio si è solo adeguato.
Comunque, tanto per non creare uno shock ai lettori, che potrebbero preoccuparsi, devo chiarire: non sono diventata una fan della corsa, non preoccupatevi!
Baci e abbracci al "baciatore" di domenica scorsa.
Lia

Avantindrè ha detto...

Ah, però.....: in un colpo solo il perdono e un "quasi" agghiacciante.
Qui urge riportare il caro Father ai fasti di un tempo....almeno il mio sacrificio non sarà stato vano ;-))))

Pimpe ha detto...

bella idea.. scrivo alla wii... :-)))))

La Polisportiva ha detto...

che brutta sensazione arrivare per iscriversi e sentirsi negata la gara "ufficiale"! In passato l'avevo provata pure io. Comunque complimenti per la gara, risultato notevole per uno che aveva ancora a tracolla il basso ;-)

franchino ha detto...

Ovviamente sono riuscito a non incontrare neanche voi...

Grezzo ha detto...

Vabbè, la Vivicittà non ha scopo prettamente agonistico, quindi che importa, tanto più che non eri manco in condizione. Non mi dirai che davvero fai qualche allenamento con la Wii? XD

stoppre ha detto...

guarda che fabrizio dovrebbe averti rinnovato come uisp... devi solo ritirare la tessera

fathersnake ha detto...

@Avantindrè
Quali fasti? :-)
@Pimpe
Io ti ci vedo bene anche sulla xbox360
@Enrico
Mah..in questo periodo suono meglio di come corro.
@Frank
Quest'anno non ti ho proprio visto
@Grezzo
Li ho fatti per un pò, tanto per rientrare lentamente in condizione dopo una frattura alla caviglia. Ovviamente, si tratta solo di saltellare sul posto, quindi non ha molto a che fare con la corsa in sè.
@Mauri
Sì, gli chiederò di portarmela nella prima gara comune.
Stupidamente pensavo che fosse come per la tessera FIDAL, che rimane sempre la stessa anche dopo il rinnovo.

Oliver ha detto...

La voglia di correre è alquanto ballerina, lo è sempre stata, tu pazienta e vedrai che torna, l'importante è che non molli. Poi vista la vita da rockstar che fai...