FATHERSNAKE ON THE ROAD

Blog di corsa, ma non solo, di un runner per metà rocker e per metà podista.

martedì 1 febbraio 2011

I DUBBI DELLE DUE PERLE

A quattro giorni dalla mia prima mezza, ancora non ho ben chiare le idee sul come affrontarla. La parola d'ordine è PARTIRE PIANO, ma dopo?  La maggiore incognita riguarda sopratutto la velocità. Ad istinto direi che un passo medio di 4:30 sia alla mia portata. Questo considerando che il mio passo al chilometro, prendendo ad esempio le ultime gare dell'anno appena trascorso, si aggira sui 4:15-4:20 minuti.
Sono però tante le variabili. Una, e non la meno importante, è il percorso, che mi dicono non certo da PB; una salitella male affrontata, specie se ripetuta, potrebbe mettermi ko.
L'altra è la mia tenuta su una distanza così lunga. Avendo gareggiato finora su distanze di 10 chilometri o poco più, il mondo di Fathersnake, da quella distanza in poi, è semisconosciuto. Potrei non riuscir più a recuperare.
Mi verrebbe in aiuto, sul sito di Albanesi, una formula, detta di Riegel, in base alla quale, inserendovi il non strepitoso tempo del Trofeo Montestella (00:43:34) ne è scaturita una proiezione, sui 21 chilometri, di 1 ora e trentasei minuti.
E se invece dopo lo start lasciassi le gambe libere di esprimersi a loro piacimento?
E dopo un duro allenamento, abbeverata alle limpide acque del fiume che lambisce Fatheropoli

22 commenti:

superup ha detto...

mi sembra che la media di 4.30 sia un po' ottimistica
comunque buona fortuna

enfia ha detto...

In bocca al lupo!

Stefano ha detto...

go, fathersnake, go!!

Hal78 ha detto...

In bocca al lupo! Stai attento a partire na 4 e 30 se non ti conosci sulla distanza. Ad andare in progressione c'è sempre tempo..

fathersnake ha detto...

@Superup
mi sa che hai ragione..
@Enfia
Grazie!
Probabilmente alla fine mi venderanno a tranci al mercato del pesce
@Stefano
L'importante è che "GO" io e tutti gli altri "Stop" :-)
In bocca al lupo per i sentieri della Santa!
@Hal
Grazie, Partirò cauto.A parte che con tutti quei partecipanti si formerà un "tappo" colossale.

Lucky ha detto...

io dico sempre : segui l'istinto, ma aggiungo "non bere quell'acqua" altrimenti stai sul cesso una settimana! :-)

fathersnake ha detto...

@Lucky
Non posso Lucky...è da quell'acqua finemente radioattiva che derivano tutti i miei superpoteri (tra cui non figura la supervelocità purtroppo).

nino ha detto...

io opterei per l'ultima ipotesi. e poi quando corri in mezzo algli altri trovi stimoli che difficilmente in allenamento puoi avere.
aggiungici il paesaggio.......
in bocca al lupo
ciao

web runner ha detto...

Alle due perle ci saranno probabilmente i pace-maker. Visto che è la tua prima, io identificherei alla svelta quelli dell'ora e 35 e li seguirei, provando poi se ne hai ad aumentare nel finale. In ogni caso n bocca al lupo.

franchino ha detto...

Father anche io sono del parere di partire un pelo più tranquillo. E' la tua prima, prendi le misure con questa nuova distanza. corri ad un ritmo facile i primi 12/15 km che poi ce n'è ancora da ballare... ;-)
E occhio ai kenia, lo sai che quelli ti guardano sempre male... :-D

Oliver ha detto...

Paaauurraa eh?!!? :D
Generalmente alla mezza inizi a fare i conti verso il 15°km, li capisci bene se hai dato troppo o no. Parti con un pochino di margine fino a quella distanza, poi come hai detto Frank se ne hai metti il turbo!
E' la salita ad uscire da Portofino che è impegnativa, il resto è corribile. In bocca al lupo!

theyogi ha detto...

l'istinto talvolta si sopravvaluta: parti piano, finisci in crescendo.......

fathersnake ha detto...

@Nino
Infatti conto molto sugli stimoli che avrò in gara, come valore aggiunto
@Web
Grazie
Non sapevo che anche nella mezza si potesse contare su dei pace-maker. Gran cosa.Li cercherò.
@Frank
Partirò al ritmo da "visita guidata agli Uffizi" e gli ultimi 5 se non ne ho, continuerò con la visita :-)

fathersnake ha detto...

@Oliver
Diavolaccio! Hai capito che ho un pò di timore eh? Grazie per il prezioso consiglio
@Yogi
Se parto troppo veloce, morirò prima del 15esimo chilometro. Mi conviene andar piano.

stoppre ha detto...

la razioalità direbbe di partire a 4.35-40 e chiudere a 4.25 più o meno. L'entusiasmo della prima gara sui 21 km però, potrebbe farti avere ottime sensazioni all'inizio che poi dopo i 12-13 km inizierebbero a scemare facendoti entrare in un calvario di altri 8 km e facendoti maledire la distanza.Quindi ?
FATHER SI FACCIA UNA DOMANDA E SI DIA UNA RISPOSTA

La Polisportiva ha detto...

Meno calcoli! Steve Prefontaine diceva: “The only good race pace is suicide pace, and today looks like a good day to die”. quindi, se quel giorno ti senti in forma...osa!!!

fathersnake ha detto...

@Stoppre
Mi sono domandato e mi sono pure risposto. E' molto chiaro!
@Poli
Meno calcoli...dal 15° in poi..

lello ha detto...

abbandonati e corri a sensazione..... ma la primameta' non farla a manetta , hai tempo per recuperare , e' sempre bello fnire in velocita'

fathersnake ha detto...

@Lello
Grazie per il consiglio, Lello. Ne farò tesoro: prima parte di testa,ed ultima d'istinto.

Luca "Ginko" ha detto...

Nella mia breve esperienza podistica è la distanza che conosco meglio e che ho corso di più. Non ho ben capito se hai alle spalle degli allenamenti per la mezza. Comunque se non hai mai corso 21km in gara parti piano. il segreto è andare in progressione. Tieniti ALMENO 5 sec di saving fino al 15km è li che ci si gioca la mezza! In bocca al lupo!!

fathersnake ha detto...

@Luca
Allenamenenti specifici per la mezza no, a parte la scorsa settimana, in cui ho aumentato il chilometraggio, arrivando fino a 17 chilometri in una seduta.Presumo sarà l'unica mezza, per poi tornate alle mie garette brevi.
Grazie!

Luca "Ginko" ha detto...

Secondo me ti piacerà e ne farai altre. Facci sapere!