FATHERSNAKE ON THE ROAD

Blog di corsa, ma non solo, di un runner per metà rocker e per metà podista.

mercoledì 23 febbraio 2011

PUNIZIONE PER PREVISIONI AVVENTATE.

"Sento che sulla mezza, a Brescia, il 13 marzo, posso fare 1:30;  lo dico ad istinto."

Mai frase fu così sciagurata. Troppo tardi mi resi conto di quanto fosse alta l'ambizione di un simile risultato; alla seconda mezza, tra l'altro.
Di conseguenza, la trainer mi ha affibbiato una tabella settimanale da lacrime e sangue, atta a testare quanto possono essere fondate le mie impressioni, in cui l'allenamento che più temo è il seguente:

18Km a 4.20/4.30

In assenza degli stimoli che una gara può darmi, la vedo MOLTO dura.
 Non che parta battuto in partenza, benintesi, perchè ci proverò, ma la sensazione  è  quella di voler mandar giù un boccone troppo grosso.
Ciò che però temo ( e dunque ben vengano i test)  è di rimanere ancorato alle velocità cui sono abituato, quando il fisico sarebbe invece in grado di supportarmi a livelli di sforzo maggiori, giusto per evitare i disagi dell'adattamento. Comincio a credere che la velocità sia un fatto mentale, oltre che fisico. Cioè si corre tanto per quanto si pensa di valere.

Nella tabella spiccano altri allenamenti non meno inquietanti tipo:

Lungo di 2h a 5.10 circa

In questo caso però si tratta di impostare il pilota automatico e resistere....all'usura.
Se sopravvivo alle prime due sedute, diventerà una specie di passeggiata il seguente:

16 km a 4.45/55 + 4 Allunghi
Marcel Marceau al trofeo Damanti di Vado Ligure.

Un saluto.

P.s
 Trattandosi di allenamenti segretissimi, siete pregati di bruciare il pc una volta letti. Grazie.

19 commenti:

Tosto ha detto...

18km a 4'20''/4'30'' cosa intendi?
10'' di differenza son tanti.
farli a 4'30'' non è la stessa cosa di farli a 4'20''!

web runner ha detto...

Se i 18 li fai a 4'25", puoi ambire all'ora e 30. Forza eh.

theyogi ha detto...

il msg si autodistruggerà in... 90'! 89, 88,87......

fathersnake ha detto...

@Tosto
Diciamo che quello è il range all'interno del quale dovrei cercare di resistere.
@Web
Domani saprò..
@Yogi
Mi raccomando..questo post non l'hai mai letto..

Hal78 ha detto...

Fatto. Ciao,a presto. quando avrò un pc nuovo.
PS Io ci provo SENZA nessuna preparazione specifica alla Stramilano. Parto per star sotto l'ora e mezza, vada come vada.

Hal78 ha detto...

A father, dimenticavo. A mio parere questione Mentale, un bel paio di balle.. FOrse, ma forse, quando si è sui propri limiti; ma ti assicuro che al nostro livello tra i mille fattori fisici e tecnici che limitano la prestazione la questione 'testa' conta veramente poco.

Patty ha detto...

Non sono ASSOLUTAMENTE concorde a ciò che dice Hal. Una buona preparazione ok ma la testa conta eccome!!! Anzi secondo me quasi 1/3

Giuseppe ha detto...

Penso proprio che la velocità non sia un fatto mentale, credo sia tutta da costruire con mesi di duro e costante lavoro.
Ma adesso che hai la tua Personal Trainer tutto questo non sarà più un problema.

Buone corse.

Oliver ha detto...

La testa ha il suo peso, ma è legata comunque al tuo stato di forma del momento, se osi, per quanto forte di testa, paghi.
Vedila così, senza tanti problemi, è un test che certifica il tuo valore attuale. Da qui partirai. Non credo tu sia distante dall'1h30' visto l'esordio, ma può essere che la forma cali leggermente, o che tu sia un po' scarico nervosamente o poco convinto perchè non hai esperienza. Ci sono tanti perchè, ma tu provaci senza paura e poi vedi. Spesso è meno peggio di quel che appare, e se va bene la fiducia sale a mille. Dai dai, principino... la prossima gara metti anche il papillon bianco nè...

lello ha detto...

TESTA E GAMBE.... COMUNQUE HAI TERMINATO LA PRIMA MEZZA IN 1H 35 CON UN PERCORSO NON SEMPLICE .... HAI BUONE PROBABILITA'

Avantindrè ha detto...

Ma per fare un allenamento simile, tanto vale che tu venga domenica a farti un giro alla 9 Miglia di Bra.
Almeno sei in gara ed i tempi ti vengono spontanei ... ;-)))))

La Polisportiva ha detto...

niente è impossibile per Marcel Marceau! Che lo sforzo sia con te!!;-)

Mr. Tambourine ha detto...

Sono nel tunnel dei blog di corridori.

fathersnake ha detto...

@Hal
Stramilano? Sarà così affollata che arriverai al traguardo senza neppure toccare i piedi per terra :-)
@Hal e @Giuseppe
Davvero non credete che la "testa" conti?
Probabilmente è un fatto soggettivo:per quanto mi riguarda (e qui quoto Patty)senza una buona convinzione psicologica di potercela fare...non ce la faccio.
@Patty
Vedi risposta precedente
@Oliver
Oggi pomeriggio vedrò.Devo risucire a portare un pò più in sù l'asticella dei miei limiti.Spero di incontrare solo semafori verdi per strada :-)
@Lello
Il fatto è, Lello, che per me è sempre dura ripetere i tempi di una gara in allenamento, senza gli stimoli della prima.
@Avantindrè
Fossi stato a casa anzichè dover lavorare, quel giorno, ci avrei pensato!
@Enrico
Non sarebbe stato meglio "che la velocità sia con te"? Preferivo.
@Mr Tambourine
Occhio che se ne entra "normali" e se ne esce con maglia tecnica e scarpe da corsa pronti per delle ripetute..

nino ha detto...

per quel che mi riguarda io in allenamento non solo non scendo sotto l'ora e mezza sui 21 ma non mi ci avvicino neanche quasi mai. In gara hai ben altri stimoli. se fai 18 tra 4 e 20 e 4 e 30, secondo il mio modesto parere ci puoi riucire.

fathersnake ha detto...

@Nino
Il tuo parere è sempre ben accetto, grazie!

debora ha detto...

Il mio discorso è diverso. La velocità che uno può tenere è minimamente influenzata da fattori 'mentali'.Se un tempo non ce l'hai non ce l'hai anche se al grido di'volli, fortissimamente volli' ti autoconvinci di valerlo e ti fai di simpamina.
Il fatto che la gara faccia guadagnare qualcosa in termini di velocità e di capacità di sopportare la fatica è un fatto fisiologico, comune a quasi tutti.
Tutt'altro discorso sono invece le motivazioni o la tenacia (tutte riconducibili alla sfera mentale) che per 'costruire' l'atleta sono parte fondamentale.

Hal78 ha detto...

Son entrato con l'account della moglie, qui sopra è hal. Ciao

fathersnake ha detto...

@Hal
Prendendo il mio caso,quello di un runner mediamente allenato, la convinzione di poter spuntare una velocità maggiore di quella attuale è determinante per la crescita.Intendevo sopratutto quello. Se ad ogni uscita pensassi "bello mio, più di 4.30 al chilometro non ce la puoi fare" non ce la farò neppure avendone i mezzi.